Karabakh. Il giardino segreto. Ediz. multilingue

Karabakh. Il giardino segreto. Ediz. multilingue
Pagine: 244 p., ill. , Rilegato
Anno edizione: 2013
Categorie: Arte, architettura e fotografia
In commercio dal: 16 ottobre 2013
Editore: Marsilio
EAN: 9788831716802
Collana: Grandi libri illustrati
Autore: Graziella Vigo
Karabakh è una parte quasi sconosciuta dell'Armenia, paese conteso per secoli, montagnoso e verdissimo, fatto di boschi, foreste inesplorate, villaggi fuori dal tempo e due città, capitali in tempi diversi. Un ultimo indimenticabile paradiso. Karabakh in turco-persiano significa "giardino nero" e sono scure le terre di questo territorio montagnoso a sud est della Transcaucasia, la parte estrema orientale della Grande Armenia. Con le cime dei suoi monti dà l'impressione di un'enorme fortezza che si erge, inaccessibile, sulle pianure steppose. Questo territorio, da sempre autonomo o semiautonomo, costituisce un simbolo per gli armeni di tutto il mondo. Karabakh è stato trascurato nel corso dei secoli dai nomadi venuti dall'est che preferivano trasformare giardini, orti e frutteti in pascoli per capre e pecore ed è stato risparmiato anche dall'industrializzazione per le difficoltà di trasporto e di comunicazione. È rimasto il paese di duemila anni fa, abitato dalla prima etnia cristiana, dedita all'agricoltura stanziale e alla pastorizia, capace di soffrire, resistere, difendere e amare la propria terra. Le fotografie di Graziella Vigo mettono a nudo l'anima del paese e rivelano la sua realtà: il paese dell'impossibile.