Il Treno Verde a Catania

il Treno Verde a Catania

Il 24 febbraio partirà da Catania l'edizione speciale de “Il Treno Verde”, storica campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane dedicata quest'anno al tema dell’economia circolare. Un tema di grande attualità che dovrebbe cambiare radicalmente il modo in cui produciamo, utilizziamo e smaltiamo i nostri prodotti.
L'economia circolare è in discussione al Parlamento Europeo e sarà l'argomento più importante per la normativa ambientale varata dall’Unione Europea negli ultimi anni: si prevedono per il settore produttivo risparmi di 600 miliardi di euro e il taglio ogni anno del 2-4% delle emissioni climalteranti!
L’obiettivo del Treno Verde sarà quello di portare a Bruxelles l’Italia delle eccellenze dell’economia circolare perchè non tutti sanno che il nostro Paese è già protagonista su questo tema. Per fare questo, dedichiamo il Treno all’economia circolare attraverso la selezione dei Campioni dell’economia circolare sui nostri territori.
La tappa di Catania sarà la prima de “Il treno verde” e avrà come obiettivo principale quello di raccontare le aziende, le startup, le cooperative e le associazioni che, scommettendo su nuovi processi produttivi, fanno economia circolare in Sicilia. Una rosa si queste aziende sarà rappresentata a Bruxelles dove Legambiente terrà un’iniziativa per presentare l’Italia circolare che ci piace!

Tutti sono invitati a partecipare! Inoltre per gli istituti scolastici è previsto un percorso didattico sull'economia circolare che si terrà a bordo del Treno Verde all'interno della mostra allestita nelle sue quattro carrozze:

Prima CARROZZA – LA LINEA RETTA (è FINITA)
Nella prima carrozza sarà presentato il tema dell’economia circolare, partendo da un’analisi degli impatti dell’economia lineare (rifiuti e discariche, cambiamenti climatici e riscaldamento globale, disuguaglianza economica, sprechi, consumo risorse e disastri ambientali), per poi illustrare i vantaggi dell’economia circolare, come modello che ricalca i cicli naturali ed è in grado di garantire lavoro, benessere e sostenibilità ambientale.

Sconda CARROZZA - QUELLI CHE CHIUDONO IL CERCHIO
Nella seconda carrozza saranno presentati i “Campioni dell’economia circolare”, esempi di aziende e buone pratiche, divisi in ambito tematico, che vogliamo portare come eccellenze italiane a Bruxelles. Le aree di interesse saranno focalizzate sul tema dei Rifiuti (riciclo, recupero, gestione), Industria, Energia, Edilizia, Design, Spazio Laboratori, Agricoltura, Spreco alimentare, Amministrazioni pubbliche, Start Up e Ricerca.

Terza CARROZZA - IL CERCHIO PERFETTO DEL RICICLO (carrozza dedicata a Ecopneus)
La terza carrozza sarà interamente dedicata al caso studio di Ecopneus, sulla filiera del recupero e riciclo dei pneumatici. Si tratta di una delle best practice a livello nazionale ed europeo, che sarà presentata attraverso installazioni, monitor e percorso mostra interattivo.

Quarta - CARROZZA-CITTADINANZA CIRCOLARE (riparo e condivido)
La quarta carrozza sarà una sorta di vademecum pratico di “cosa posso fare io” per consumare meno e meglio e orientare i processi produttivi verso l’economia circolare.
Riuso, riparazione e condivisione: il cerchio lo chiudiamo noi, consumatori e utenti. Dalle migliori esperienze di riuso nate dal basso a piccoli laboratori di riparazione di oggetti che sono frequentemente soggetti a vita breve. Saranno inoltre raccontate le esperienze di sharing di prodotti e servizi e i valori aggiunti in termini ambientali, economici e sociali.
La quarta carrozza sarà come sempre anche lo spazio conferenze e sarà disponibile anche per laboratori, aperitivi ed attività pomeridiane.

Il Treno Verde sarà visitabile nei giorni 24, 25 e 26 FEBBRAIO 2017.
Orari di apertura:

  • venerdì 24 e sabato 25:  la mattina ingresso riservato alle scuole prenotate e il pomeriggio dalle 16 alle 19.
  • Domenica 26 febbraio dalle 10 alle 13.

Il programma dettagliato


Per informazioni e prenotazioni visite scrivere a:

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.